Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_buenosaires

AVVISO -----> PAGAMENTO DELLE PENSIONI INPS ALL'ESTERO: COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA VERIFICA DELL’ESISTENZA IN VITA PER L’ANNO 2016.

Data:

11/03/2016


AVVISO -----> PAGAMENTO DELLE PENSIONI INPS ALL'ESTERO: COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA VERIFICA DELL’ESISTENZA IN VITA PER L’ANNO 2016.

1. L’INPS ha appena reso noto che, a decorrere dal 6 febbraio scorso, è stata avviata la rilevazione annuale dell'esistenza in vita dei pensionati INPS, a cui si sono recentemente aggiunti anche quelli ex INPDAP. L'Istituto ha precisato che saranno concessi quattro mesi per trasmettere a Citibank, Istituto di credito abilitato, il modulo di attestazione dell'esistenza in vita e ciò dovrà avvenire entro il 3 giugno 2016.

2. E' in corso da parte dell'INPS la spedizione ai pensionati del plico contenente la lettera esplicativa ed il modello di dichiarazione (vedasi allegati) che presentano caratteristiche analoghe a quelle utilizzate lo scorso anno. Il certificato è redatto in due lingue su di un unico foglio.

3. Casi particolari e procedure alternative di attestazione dell'esistenza in vita.

L'INPS ha rilevato che, in occasione della precedente verifica generalizzata dell'esistenza in vita, i pubblici funzionari di alcuni Paesi talvolta si rifiutavano di sottoscrivere il modulo di Citi.

Per evitare difficoltà ai pensionati, Citi accetterà, le certificazioni di esistenza in vita emesse da enti pubblici locali.

Chiaramente tali certificati devono costituire valida attestazione dell'esistenza in vita, ai sensi della legge del Paese di residenza del pensionato: non sono considerate sufficienti le certificazioni rilasciate per altre finalità (ad es. certificati di residenza).

Per facilitare la gestione delle certificazioni rilasciate dalle autorità locali, è necessario che queste ultime siano inviate a CITI unitamente al modulo di attestazione predisposto dalla Banca e compilato dal pensionato.

Nel caso in cui il pensionato si trovi in grave stato di infermità fisica o mentale o se si tratti di pensionati disabili che risiedono in istituti di riposo o sanitari, pubblici o privati, o di pensionati affetti da patologie che ne impediscono gli spostamenti o di soggetti incapaci o reclusi in istituti di detenzione, è necessario contattare il servizio di assistenza di Citi che renderà disponibile il modulo alternativo di certificazione di esistenza in vita (allegato 2).

Tale modulo, su richiesta del pensionato o del Patronato, sarà inviato a mezzo posta elettronica in formato PDF.

Questo modulo dovrà essere compilato e sottoscritto da uno dei seguenti soggetti e restituito a Citi unitamente alla documentazione specificata per ciascun soggetto autenticatore:

a) Funzionario dell' ente pubblico o privato in cui risiede il pensionato . Dovrà rilasciare una dichiarazione recente su carta intestata dell'ente che conferma, sotto la propria esclusiva responsabilità, che il pensionato sia in vita e invalido;

b) Medico generico responsabile delle cure al pensionato. Dovrà rilasciare una dichiarazione recente su carta intestata del medico che conferma, sotto la propria esclusiva responsabilità, che il pensionato sia in vita e impossibilitato a seguire la procedura standard.

c) Rappresentante o il tutore legale del pensionato. Dovrà produrre una copia autenticata da un notaio di una valida procura recente e debitamente timbrata o dell’atto di nomina del tutore legale da parte del Tribunale.

Citi, con la diligenza richiesta per l'istituto di credito fornitore del servizio, controllerà:

la presenza del timbro dell'istituzione/ente/persona che ha conferito la procura al soggetto attestante, quando il soggetto attestante è una persona designata procuratore o tutore legale del pensionato;

la presenza della firma del soggetto attestante;

la presenza del timbro del soggetto attestante o il timbro dell'ente coinvolto o rappresentato dal soggetto attestante, restando inteso che il timbro non sarà necessario nell’ ipotesi di soggetto attestante nominato procuratore o tutore legale del pensionato.

4. Riscossione personale presso sportelli Western Union.

Nel caso in cui l'andamento dei rientri delle attestazioni di esistenza in vita faccia ritenere che non tutti i pensionati sono stati in condizione di assolvere all'adempimento entro il termine del 3 giugno 2016, l'INPS valuterà la possibilità di localizzare agli sportelli Western Union, per la riscossione personale da parte del beneficiario, i pagamenti delle rate di luglio e di agosto delle pensioni intestate ai soggetti che non avranno fatto pervenire la prova di esistenza in vita entro il predetto termine.

L’INPS rammenta che la riscossione personale da parte del pensionato presso Western Union costituirà prova dell'esistenza in vita e per le successive rate saranno ripristinate le modalità di pagamento ordinarie.

Per determinare il ripristino delle ordinarie modalità di pagamento a partire dalla rata di agosto, la riscossione della rata di luglio dovrà avvenire entro il giorno 19 di tale mese

5. Servizio di assistenza di Citi.

L'INPS comunica che è attivo il Servizio Clienti a supporto dei Pensionati, Delegati, Procuratori, Consolati che richiedessero assistenza riguardo alla procedura di attestazione di esistenza in vita ed altre tematiche riguardanti la verifica. Il Servizio Clienti Citi può essere contattato:

visitando la pagina web: www.inps.citi.com;

inviando un'e-mail all'indirizzo: inps.pensionati@citi.com;

telefonando ad uno dei numeri verdi indicati nella lettera esplicativa. (Per l’Argentina 0800-266-4513)

6. A partire da quest’anno, le Rappresentanze diplomatico-consolari che ne abbiano fatto esplicita richiesta e abbiano ricevuto le relative credenziali d’accesso, potranno attestare l’esistenza in vita on-line direttamente sul portale dedicato predisposto da Citibank.

La nuova modalità di attestazione, consente alle Sedi abilitate l’immediata trasmissione del dato a Citibank. Ne trae beneficio al pensionato che non dovrà più provvedere all’invio del modulo e riceverà seduta stante la ricevuta dell’avvenuta acquisizione del dato.

Modulo esistenza in vita

Modulo alternativo

Servizio assistenza CITI


877